IL TAGLIO DELLE GEMME

Praticato come un’arte da migliaia di anni, il taglio delle gemme trasforma i cristalli grezzi in gemme splendenti di luce propria.

Taglio delle gemme nel laboratorio di Cafiero Gioielli-Quanto incide il taglio delle gemme nel determinare il loro valore? Ci sono diverse correnti di pensiero al riguardo. A fronte di chi pensa che si tratti soltanto di una questione soggettiva che non incide sul prezzo di vendita, c’è anche chi ritiene il taglio delle gemme la seconda qualità più importante da ricercare. Non a caso, anche se il cristallo grezzo di una gemma colorata possiede un colore eccellente, un taglio mal fatto può influire negativamente su come il colore viene percepito. Viceversa, un buon taglio può valorizzare enormemente un cristallo grezzo con un colore di qualità discutibile.

Ecco un’analisi attenta sui tagli delle gemme più usati.

TAGLIO A BRILLANTE

Uno dei tagli più noti nel settore della gemmologia, usato soprattutto per i diamanti da incastonare in anelli. Con 32 faccette sulla corona e 24 sul padiglione, si dice “taglio a brillante” perché è il più appropriato per esaltare la brillantezza e la luminosità della gemma. La sua realizzazione richiede una grande precisione e una notevole perdita di peso della pietra preziosa, pari a un massimo del 63%. Il restante viene riutilizzato però per altre forme, come quella a marquise, a goccia, ovale o a cuore.

TAGLIO A GOCCIA

Variante del taglio a brillante, il taglio a goccia con la sua forma ricorda una lacrima o una goccia di pioggia. Ha in totale 71 faccette e la brillantezza risalta soprattutto nella parte anteriore rotonda. È molto usato negli orecchini.

TAGLIO OVALE

Sempre della famiglia del taglio a brillante, ha 57 faccette e, se ben proporzionato, mostra la stessa brillantezza del taglio rotondo. Per questo viene usato sia per le pietre centrali che per quelle incastonate lateralmente.

TAGLIO A CUORE

Quando la pietra grezza presenta inclusioni e non è possibile perdere molto peso, il tagliatore non può effettuare un taglio a brillante e sceglie quello a cuore. Le pietre con questo taglio si rivelano così perfette per i gioielli da regalare in occasioni romantiche.

Taglio delle gemmeTAGLIO A MARQUISE

Prende il nome dalla parola francese che indica una barchetta. Le gemme con questo taglio sono ovali con estremi a punta e 56 sfaccettature. La parte centrale è brillante e così profonda da aiutare la luce a creare diversi fenomeni ottici. Una tipologia di taglio usata non solo per i diamanti, ma anche per altre pietre preziose grazie alla sua capacità di esaltarne la tinta e renderle ideali per anelli e pendenti.

TAGLIO A BAGUETTE

Appartenente alla macro categoria dei tagli a gradino, il taglio a baguette rimanda iconicamente alla forma della baguette francese. La realizzazione non comporta una grande difficoltà e neanche una grande perdita di peso della gemma. Spesso le pietre con taglio a baguette servono di contorno, è raro che vengano incastonate come pietra principale.

TAGLIO CABOCHON

Ben più antico del precedente, è caratterizzato da una o due superfici convesse arrotondate, non sfaccettate. È adatto ad ogni pietra ed è considerato un ottimo taglio in quanto adegua le gemme a molti gioielli. Si impiega soprattutto per gemme opache o non molto dure, ma va benissimo anche per pietre che presentano effetti ottici particolari, come zaffiri o rubini.

TAGLIO A ROSA

Molto simile al taglio a cabochon, ha 24 faccette triangolari e una base piatta. Nella lavorazione la pietra perde pochissimo peso, quindi è molto adatto per le gemme di modesto spessore.

TAGLIO A SMERALDO

Si dice che sia il taglio più adatto alla pietra preziosa omonima, perché ne esalta al meglio le proprietà: luce, colore e brillantezza. Ciò nonostante viene utilizzato anche per altre pietre preziose, grazie al suo taglio classico.

TAGLIO PRINCESS

Di recente origine, il taglio princess unisce le caratteristiche del taglio a brillante e del taglio a gradino. Presenta ben 76 sfaccettature grazie alle quali riesce a far emergere la brillantezza della gemma. Realizzato in modo abbastanza semplice, è molto apprezzato nella gioielleria perché viene scelto principalmente per gli anelli di fidanzamento.