Orologi subacquei. In acqua non tutto è possibile

È importante conoscere la resistenza all’acqua del proprio orologio. Ecco alcuni consigli

In estate i luoghi di villeggiatura possono essere i più svariati e un accessorio come l’orologio, soprattutto se si tratta di un orologio subacqueo, può risultare utile non solo come strumento per leggere l’ora. Senza mai dimenticare che molti orologi che hanno come caratteristica la resistenza all’acqua hanno bisogno di maggior cura e attenzione, sia che ci si trovi al mare per un’immersione o in montagna per un’escursione in kayak.
Prima di tutto bisogna analizzare il vero ed effettivo utilizzo nel quale si voglia impiegare l’orologio subacqueo perché molto spesso si tende a sopravvalutarne la resistenza. Non tutti gli orologi con la scritta water resistant, infatti, sono sinonimo di resistenza all’acqua, caratteristica che riguarda esclusivamente la parte meccanica. Per le altre componenti è perciò naturale aspettarsi che si possano danneggiare o rovinare al contatto con l’acqua, tanto più se si tratta di quella del mare o della piscina.
Se però la nostra necessità è quella di acquistarne uno per attività sportive e subacquee allora bisognerà tener conto di fondamentali caratteristiche e dotazioni, imprescindibili nella scelta per tutti gli appassionati.

Water resistant e impermeabilità

orologio subacqueo PryngepsPer prima cosa, ciò che differenzia un orologio realmente water resistant da una tipologia che sopporta solo lievi contatti con l’acqua è l’impermeabilità. Questa caratteristica è qualificata dalla dicitura, posta sul fondello, che riporta le atmosfere (ATM) a cui è consentito esporre l’orologio senza danneggiarlo.
Ogni atmosfera equivale a 10 metri, sopportandone la pressione fino a quelle profondità. Perciò con un orologio 3/5 ATM (30-50 metri) sarà possibile soltanto camminare sotto la pioggia o lavarsi le mani. Ad essere più resistenti sono infatti gli orologi water resistant10 ATM(100 metri) con cui sono già possibili piccole immersioni per poi arrivare ai cosiddetti diver.che sono gli orologi più resistenti, adatti ad immersioni subacquee professionali. Garantiscono 20/30 ATM (200-300 metri) e per essere definiti come tali devono avere la ghiera girevole antioraria e la certificazione ISO 6425.

Particolarità

Generalmente assemblati con guarnizioni O-ring, gli orologi water resistant per diving hanno il retro avvitato alla cassa per sopportare l’elevata pressione. La corona dell’orologio e i pulsanti sono dotati di rondelle in gomma e devono essere serrati alla cassa dopo l’uso (corona avvitata). Gli orologi adatti per le immersioni subacquee in genere hanno una valvola di sfogo e sono spesso dotati di una cornice mobile atta a cronometrare un’immersione. Questa lunetta è volutamente unidirezionale per evitare il reset accidentale di sinistra nel corso del tempo di immersione.
Il cinturino per gli orologi subacquei è di solito realizzato in gomma, resina o acciaio inox e la chiusura è spesso dotata di un extender che permette di indossare l’orologio anche sopra una muta.

Principali accortezze

orologiosubacqueo PryngepsPresupposto fondamentale per il mantenimento dell’orologio subacqueo è l’abitudine, nel caso in cui lo si usi in mare, di risciacquarlo il prima possibile con acqua dolce e asciugarlo accuratamente. L’acqua salata e la sabbia, infatti, possono corrodere il metallo e causare attrito alla lunetta.
Sebbene l’orologio water resistantsia in grado di sostenere la temperatura e la pressione, durante la manutenzione bisogna fare attenzione alle irregolarità e agli sbalzi a cui lo si sottopone.
Le infiltrazioni, ad esempio, possono avvenire quando l’orologio viene raffreddato in maniera repentina dopo essere stato esposto al sole. Un improvviso calo di temperatura, infatti, può causare ai componenti delle deformazioni con conseguente diminuzione della resistenza all’acqua.
Si consiglia inoltre di fare attenzione all’uso di acqua calda che può anche causare differenze di pressione con conseguente diminuzione della resistenza stessa e il danneggiamento del movimento.
Se, nonostante tutte le precauzioni, si sospetta che l’impermeabilità dell’orologio sia stata compromessa, si può semplicemente verificare ponendo un cubetto di ghiaccio sul vetro dell’orologio per alcuni minuti, se il cristallo si appanna al suo interno significa che l’orologio contiene umidità.
Infine, è importante verificare la resistenza all’acqua dell’orologio da un esperto ogni qual volta si ha la necessità di aprire la cassa anche per un semplice cambio di batteria.